Cerca nel blog

martedì 2 aprile 2013

Pancotto salentino

 Salve a tutti, da oggi prometto che torno ad inserire una ricetta al giorno come mio solito, ho risolto tutti i problemi possibili di fotografie ed ho anche un sacco di ricette in archivio! :-) Quella di oggi è una ricetta davvero gustosa, tipica della mia regione, in particolare della stupenda e da me adorata zona del Salento. E' molto semplice e ve la consiglio vivamente, perchè questo piatto è buo-nis-si-mo!!! Come noterete questa è la ricetta del q.b., non ci sono dosi predefinite, andando ad occhio otterrete un risultato eccellente. Che altro dire...provate e poi fatemi sapere :-)










INGREDIENTI

- Cime di rapa pulite
- Olio d'oliva
- Aglio 1 spicchio
- Sale
- Peperoncino
- Pane raffermo
- Stracciatella
- Fagioli cannellini precotti 1 scatola


PROCEDIMENTO


Mettete a soffriggere lo spicchio d'aglio nell'olio.


Intanto tagliate il pane a cubetti, poi aggiungetelo in padella e fatelo rosolare.






Nel frattempo sbollentate le cime di rapa in acqua bollente leggermente salata, scolatele conservando l'acqua di cottura e tenetele da parte.





Aggiungete in pentola prima i fagioli scolati, dopo un po' le cime di rapa, il peperoncino e un po' di acqua di cottura delle rape. Fate cuocere e aggiustate di sale.






Quando il tutto vi sembra pronto (dopo pochi minuti) servite con della stracciatella a temperatura ambiente.




12 commenti:

  1. Ciao Stefania..non conoscevo questa ricetta e mi ispira tantissimo :-P
    Complimenti!
    :-* dalla zia Consu

    RispondiElimina
  2. ciao Stefania, potrei prendere il commento di Consuelo e riscriverlo, ma ti dico solo che lo proverò al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrica, provala e fammi sapere! E' squisita! :-)

      Elimina
  3. MA QUANTO E' BUONA QUESTA RICETTA!!! Non la conoscevo ma adesso la faccio mia, assolutamente! Adoro le cime di rapa e cucinate così devono essere deliziose. Ma quante ne sanno nel Salento?! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giada, sì è davvero squisita! E' vero, il Salento è magnifico in tutto e per tutto. Un bacione :-)

      Elimina
  4. Ciao non l'ho mai provato ma deve essere ottimo e poi mi piacciono molto le ricette tradizionali...proverò ciao e buona serata Lia

    RispondiElimina
  5. ciao Stefania
    ti rispondo qui e mi unisco al tuo blog^_^
    Il lievito madre da un gusto speciale a tutti i lievitati. Non ho mai fatto il pane cafone ma mi riprometto di provarlo. Invece come pane senza impasto ho fatto queste fantastiche ciabatte
    http://annaferna-mordiefuggi.blogspot.it/2012/03/ciabatta-semplice-con-lievito-madre.html
    se devi ancora creare il lievito ti dico che per avere un risultato soddisfacente avrai bisogno di un paio di mesi, il lievito vuole molta pazienza.
    che bella ricetta che hai postato prendo nota
    baci e bentrovata
    p.s.
    se hai bisogno di aiuto chiedi pure

    RispondiElimina
  6. ti seguo con molto piacere, passa a trovarmi se ti va

    http://muchoney.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Mi sa che sono solo io che non conoscevo questa ricetta ma le cime di rapa? E chi resiste?:) ciao stefi, un bacione

    RispondiElimina
  8. Avevo visto fare questa ricetta qualche tempo fa in tv dalla Parodi e mi aveva stuzzicato parecchio... ora che la rivedo, mi stuzzica ancora di più, la proverò di sicuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, io l'ho presa proprio da lì! L'ho provata subito e mi sono innamorata :-) Anche perchè è perfetta per la cena! baci

      Elimina