Cerca nel blog

martedì 5 febbraio 2013

Chiacchiere

 Ebbene sì...anche io ho fatto le chiacchiere! Almeno da noi si chiamano così..purtroppo non posseggo la macchina per la pasta, e ho dovuto sudare per tirare una sfoglia il più sottile possibile. Potevano essere più sottili, ma a mano questo era davvero il mio meglio. Il gusto però era gradevolissimo, e poi non potevo mancare..Se volete, invece della grappa, usate pure qualsiasi altro liquore..saranno buonissime lo stesso!












INGREDIENTI


- Farina 500g
- Burro 50g
- Lievito in polvere 6g
- Vanillina 1 bustina
- Sale 1 pizzico
- Zucchero 70g
- Uova 3
- Tuorlo 1
- Grappa 25ml
- Olio di semi di arachide
- Zucchero a velo


PROCEDIMENTO


Setacciate la farina e il lievito e mescolateli in una ciotola con burro, uova, tuorlo, zucchero, sale, vanillina e mezzo bicchierino di grappa. Quando l'impasto diventa lavorabile a mano, trasferitevi su una spianatoia e lavoratelo per 10 minuti. Avvolgete nella pellicola e fate riposare 30 minuti.






Prendete metà impasto e stendetelo in modo da avere una sfoglia sottile, di circa 2 mm (se avete la macchinetta, meglio ancora).





Con una rotella tagliate dei rettangoli di circa 5x10 cm.



Fate due incisioni parallele al centro di ogni rettangolo e mettete da parte.




Procedete fino a esaurimento impasto. Scaldate l'olio fino a circa 170° (non dev'essere bollente) e friggete le chiacchiere 3 o 4 alla volta, rigirandole spesso.



Quando sono ben dorate, scolatele sulla carta forno e lasciatele intiepidire.



Cospargete di zucchero a velo e servite.


10 commenti:

  1. mmmmmmm che belle che ti son venute, bravissima :-))))

    RispondiElimina
  2. Mia suocera mi chiedeva giusto la ricetta x farle!! Grazie tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E di che dolcissima :-) Spero si trovi bene con questa, sono sicura di sì :-)

      Elimina
  3. Mmmm che buone proprio stasera le ho mangiate offerte da un'amico.Anche noi in Sicilia le chiamiamo così ;)
    buonissima la tua ricetta
    Z&C

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe prepararle..spero di trovare un po' di tempo..intanto assaggio le tue ;)
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
  5. Io nn amo molto friggere (x la verita' nn mi virne un granche' bene) e quindi le preparero' dalla mia mamma nel we!! Anche a Mi si chiamano chiacchiere, dai miei in Emilia "intrigoni":)!!! Grazie x qst assaggio ciao luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intrigoni, ehhe che nome buffo! Ciao :-)

      Elimina
  6. Dopo aver avuto l'onore di mangiarle posso dire che erano BUONISSIME! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeee l'onore addirittura :-) Grazie cara :***

      Elimina